• 0376 47409
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Lun - Ven | 9.00 - 18.00

L'Esperto Risponde

I raffrescatori con raffrescamento evaporativo adiabatico non sono nebulizzatori pertanto non bagnano l'ambiente, l'abbassamento della temperatura in aree interne od esterne si ottiene sfruttano il principio del raffreddamento per evaporazione, meglio conosciuto come raffrescatore evaporativo, in cui l'aria calda passa forzatamente attraverso un pannello evaporativo in cellulosa.
I nostri raffrescatori evaporativi sono realizzati per applicazioni veloci, non neccesitano modifiche strutturali.

I raffrescatori evaporativi sono anche detto adiabatici poichè il principio di evaporazione è detto trasformazione adiabatica, per il fatto di avvenire senza utilizzo di energia, e consente il passaggio di una parte di calore dall’aria all’acqua.

Il rinfrescamento avviene a zone e la riduzione della temperatura é percettibile in pochi minuti.


Assolutamente no! Infatti a differenza dei cosiddetti "nebulizzatori" il raffrescamento non crea umidità nell’ambiente in cui viene utilizzato. Questo perché l'acqua evapora lentamente, senza effetto nebbia, grazie al fatto che l'umidità trasportata nel flusso di aria è in misura considerevolmente basse rispetto al grande volume di aria movimentato, inoltre la stessa spinta dovuta alla velocità dell'aria impedisce il deposito di umidità.


I raggi infrarossi, o radiazioni infrarosse, sono una particolare forma di energia che si propaga attraverso onde elettromagnetiche con una velocità intermedia tra quella della luce e quella delle onde radio. Qualsiasi oggetto con una temperatura superiore allo zero assoluto emana radiazioni infrarosse, persino il nostro corpo emette questo tipo di energia termica.

Anche l’energia emessa dal sole si diffonde sotto forma di radiazioni infrarosse e proprio grazie al calore prodotto da questo tipo di raggi è possibile la vita sulla terra. L'irraggiamento infrarosso è uno dei metodi migliori per il trasferimento di calore, perché la trasmissione avviene attraverso onde che passano da un corpo caldo ad uno freddo e non mediante l’aria.


I raffrescatori usano un principio di raffreddamento naturale che non richiede l'uso di gas refrigeranti o costosi compressori. Questo si traduce in un immediato risparmio sui costi d'acquisto e la riduzione dei consumi nel breve e lungo periodo. Un raffrescatore Syner, infatti, assorbe solo 320 W e circa 6-8 litri di acqua all'ora.


I raffrescatori sono la soluzione ideale per abbassare la temperatura di luoghi in cui non è possibile chiudere le porte, come officine, capannoni e in tutti i casi in cui le correnti d'aria renderebbero l'uso dei normali condizionatori a gas solo uno spreco di energia. Questo rende i rinfrescatori una soluzione per ambienti industriali e per l'uso in sale banchetti, teatri, sale conferenze, sale mostra e altri luoghi pubblici.


Il principio di funzionamento dei raffrescatori è molto semplice: una turbina aspira l'aria calda e la fa passare attraverso un pannello evaporativo impregnato d'acqua che sottrae il calore restituendo aria fresca che viene messa in circolo nell'ambiente. Questi prodotti sono ideali da usare in aziende, magazzini e industrie.


© 2017 - SYNERprogetti Srl - Part.IVA e Cod. Fisc. 02166200200 - Viale Italia 19 – 46100 – Mantova - Tel. 0376 47409 - email info@synerprogetti.com - Internet Partner Vivimarketing

Cookie Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy Per saperne di piu'

Approvo