L’estate è in arrivo e ogni persona è alla ricerca di strumenti per far fronte al caldo torrido e umido. Normalmente, la vita quotidiana e i ritmi di lavoro rallentano a causa del troppo caldo, la concentrazione diminuisce e le merci rischiano di deteriorarsi. Questo scenario è tipico dei mesi estivi, ed è meglio attrezzarsi in tempo per scegliere il raffrescatore migliore per evitare cali e danni produttivi aziendali, ma non solo. Dalla casa, passando per i negozi, ai capannoni agricoli, in ogni ambiente è necessario rinfrescare in modo adeguato gli spazi.

Il raffrescamento adiabatico industriale è un modo naturale e innovativo per rinfrescare gli ambienti di qualsiasi dimensione. Dalle fabbriche e magazzini di medie e grandi dimensioni, agli spazi commerciali al chiuso e all’aperto, fino alle chiese e capannoni zootecnici. Possiamo definirla la soluzione ideale per ogni ambiente! Inoltre, il raffrescatore portatile è comodo da portare con sé in diversi spazi.

Come funziona? L’aria calda, presente nell’ambiente, tramite una potente ventola, viene forzata attraverso degli alveoli in cellulosa che sono inseriti all’interno del raffrescatore e tenuti costantemente irrorati d’acqua. Nello stadio successivo, la stessa ventola restituisce aria fresca all’esterno. Questa brezza d’aria fresca, filtrata e purificata, è solo uno dei vantaggi del raffrescatore evaporativo.

Definiamo il raffrescatore evaporativo portatile con 6 aggettivi:

  1. Igienico

I raffrescatori evaporativi purificano l’aria, eliminando polveri, germi, gas e odori nocivi. Tutti gli ambienti di lavoro risultano più salubri. Inoltre, sono moderni e innovativi, dotati di strumenti che garantiscono il massimo livello di igiene. Hanno la capacità di controllare carico e scarico dell’acqua, incluso il ristagno e il calcare.

  1. Ecologico

I raffrescatori evaporativi sfruttano il principio naturale dell’evaporazione, garantendo aria fresca e un riciclo dell’aria completamente ecologico. Il processo è interamente naturale. Per questo il risultato è una brezza d’aria fresca, molto simile a quella ventilazione naturale che si ha dopo un temporale. Infatti, non vengono utilizzati gas dannosi o sostanze refrigeranti, inquinanti per l’ambiente.

  1. Adattabile

Il raffrescatore portatile è adattabile a qualsiasi tipo di ambiente, facilmente trasferibile da ambiente all’altro in base alle esigenze. Inoltre, può essere collegato a qualsiasi presa elettrica e tubazione dell’acqua. Ad esempio, può essere collegato ad un rubinetto in modo provvisorio.

  1. Economico

Il costo di acquisto, i consumi di energia elettrica, i costi di manutenzione, rispetto ad un condizionatore tradizionale, sono sensibilmente inferiori. Infatti, il raffrescatore evaporativo non necessita di una manutenzione costante, ma al massimo di un paio di volte all’anno, senza la presenza di un tecnico.

  1. Versatile

Il raffrescatore evaporativo portatile è utilizzabile sia negli ambienti interni, sia in quelli esterni. Puoi posizionarlo facilmente all’interno, come ad esempio in magazzino, oppure all’esterno. In quest’ultimo caso è possibile sbizzarrirsi, dal posizionarlo in giardino o negli stabilimenti balneari per simulare l’aria fredda nelle afose giornate estive.

  1. Intuitivo

Basta riempire il serbatoio di acqua e il gioco è fatto! Il raffrescatore evaporativo funziona in modo autonomo, garantendo aria fresca e riciclo in tutta la stanza, in base alla dimensione.

Conclusione

I raffrescatori evaporativi portatili sono la soluzione ideale per chi cerca aria fresca naturale, ma senza spendere troppo. La possibilità di spostarlo facilmente dove si vuole, grazie alle ruote, garantisce una comodità difficile da trovare altrove. L’aria purificata è un aiuto contro allergie e batteri volanti. Inoltre, funziona in modo autonomo, quindi non ha bisogno di essere controllato spesso.

Syner Progetti dispone di tecnici dotati di un’esperienza di oltre 30 anni nel settore del trattamento dell’aria. Contattaci per ricevere subito una consulenza.