fbpx

Rimedi e Soluzioni per Muri e Pareti Umide e Asciugatura Intonaco

Quali sono i vantaggi del riscaldamento a infrarossi?

UNA SOLUZIONE PROFESSIONALE VELOCE, INTELLIGENTE E PRATICA

Essiccatore edile ad infrarosso per pareti, intonaci, vernici, affreschi, restauro conservativo.

L’asciugatore per pareti è stato evoluto specificamente per essiccare ed asciugare le pareti, gli intonaci e le vernici in modo veloce ed efficiente, anche il suo utilizzo è estremante sicuro.

E’ impiegato in lavori di nuova costruzione, rinnovamento, ristrutturazione e in caso di danni provocati dall’acqua.

Qualità “Made in Italy”, sviluppata e prodotta direttamente da Synerprogetti srl che vanta oltre un decennio di esperienza nel settore della fabbricazione di lampade ad infrarossi.

La tecnologia di essiccazione è resa alla massima potenza grazie alle nostre lampade NON ABBAGLIANTI AD ONDE MEDIE ed è utile sia per aziende che per proprietari di case.

  • Essiccazione di pareti umide e bagnate e per pavimenti;
  • Riduzione delle perdite termiche;
  • Risparmio di tempo: da due a cinque volte più veloce rispetto ai metodi convenzionali;
  • Capacità di essiccazione anche in profondità (spessori di parete elevati);
  • Annullare la muffa e prevenzione della formazione;
  • Risparmio di costi energetici (fino al 70%);
  • Facilità di utilizzo;
  • Possibile funzionamento con il contatore domestico;
  • Esente da manutenzione;
  • Silenziosità (nessun rumore);
  • Rispetto della normativa CE ed antiabbagliamento (ROA – Radiazioni Ottiche Artificiali);

FASI DELLA APPLICAZIONE

Inizio dell’essiccazione:

L’’essiccatore rapido a infrarossi viene acceso e puntato sulla parete umida.
In questo modo, la lunghezza d’onda dei nostri riscaldatori ad infrarossi, ideale per reagire con l’acqua, attiva l’umidità nei capillari della costruzione che si riscalda ed evapora perdendo umidità nell’ambiente.

Progresso dellasciugatura:

In ragione del gradiente di pressione, Il muro si asciuga dapprima sulla superficie e sul rivestimento esterno; successivamente, l’umidità viene “tirata” dall’interno del muro ed evapora riscaldandosi.
La presenza di circolatori d’aria nella zona di trattamento, favorisce aumentando l’efficacia di asciugatura (effetto camino naturale, ventilatori, corrente d’aria naturale, etc.).

La durata del processo di essiccazione è in funzione dello spessore della parete, della percentuale di umidità e dal materiale di costruzione.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

QUAL È IL MIGLIOR MODELLO PER ASCIUGARE INTONACI E PARETI UMIDE?

Modello S-W 3000 (3x1000W)

Attrezzatura professionale per imprese edili, imprese di tinteggiatura, aziende di restauroProgettato specificamente per l’asciugatura e l’essiccazione di pareti piccole e grandi.
Grazie alla facile regolazione della altezza e della inclinazione delle lampade, è possibile essiccare dal pavimento al soffitto.

Voltaggio: 230 V
Assorbimento: XX A
Potenza: 3000 W
Voltage: 230 V
Altezza massima colonna: cm 200
Dimensioni base: 1060x650x325 cm
Peso: 18 kg
Ruote: optional

COME FUNZIONA ESATTAMENTE UN ASCIUGATORE DI PARETI AD INFRAROSSI?

L’asciugatore per pareti rappresenta un’evoluzione della nostra produzione di lampade ad infrarossi, specificamente studiate per essiccare le pareti in modo veloce, sicuro ed efficiente, sia in lavori di nuova costruzione, rinnovamento, ristrutturazione ed in caso di danni provocati dall’acqua.

I radiatori ad infrarossi focalizzano l’energia direttamente sulla parete affacciata e non disperdono potenza per riscaldare l’aria, originando un aumento controllato della temperatura nella parete. Inoltre, forzano lo spostamento dell’umidità verso la superficie esterna della struttura ed asportano molta più umidità dalla parete in un tempo decisamente minore.

La maggiore differenza rispetto all’utilizzo di essiccatori a condensatore o ad aria calda è che i raggi ad infrarossi influiscono direttamente sull’umidità e la rimuove dalla parete.

Al contrario, le tradizionali metodiche di essiccazione di superfici umide e bagnate (deumidificatori a condensazione e riscaldamento per ventilazione del locale), nonostante esse siano compiute con specifiche tecniche di asciugatura, possono impiegare delle tempistiche variabili da 15 – 30 giorni, mentre con l’impiego di apparati radianti ad infrarossi, l’acqua evapora molto più rapidamente dalla struttura.

Il tempo che impiegano gli infrarossi ad essiccare le pareti rispetto ai processi basati sul riscaldamento per convezione, è pertanto significativamente minore.

L’essiccazione e l’asciugatura ad infrarosso avviene con una concentrazione particolarmente elevata di energia emessa nelle lunghezze d’onda vicina ai 3 e μm.
Tale lunghezza d’onda è quella in cui l’acqua assorbe la massima energia.

In questo campo di frequenze, infatti sorge l’effetto classico noto dalla fisica: il trasferimento dell’energia per risonanza.

In particolare, per gli esseri umani la tecnologia di essiccazione a parete a infrarossi di Synerprogetti nella nelle lunghezze d’onda vicina ai 3 e μm è inoffensiva in quanto agisce nel range delle onde medie, frequenza piacevole come il caldo naturale del sole, senza emissione di fasci di luce fastidiosi.

Altro vantaggio della essiccazione di una parete ad infrarossi con il sistema della Synerprogetti è la opportunità di utilizzarlo anche per combattere con buona riuscita la muffa.

Per impedire la formazione è fondamentale iniziare subito con l’asciugatura a infrarossi; in caso di pareti alluvionate, l’essiccatore a parete ad infrarossi dovrebbe influire sulla superficie umida ininterrottamente per 24 ore per prevenire l’apparizione e la crescita della muffa stessa.

Molto utile per muri e pavimenti permanentemente umidi, e inoltre per i tessuti.

FAQ

Ho la carta da parati, la posso lasciare mentre si asciuga?

La carta da parati è un potenziale combustibile ed inoltre ostacola lo scarico del vapore acqueo e quindi frena il processo di essiccazione

 

È possibile servirsi dell’essiccatore a parete a infrarossi senza vigilanza?

Gli apparecchi sono utilizzabili senza assistenza purché vengano rispettate le condizioni del manuale d’uso. Non è utilizzabile in caso di materiali infiammabili o in presenza di vapori esplosivi.

Essendo rapida l’essiccazione, si consiglia di riposizionare l’apparecchio nella parte successiva, ad asciugatura ottenuta.

 

Quanto dovrebbe essere la distanza tra la parete e l’asciugatore?

La lontananza deriva dal tipo di essiccatore ed approssimativamente varia da 20 a 30 cm. Il basamento  fare le veci del distanziatore.

 

Come mi regolo se sono vicino alle finestre e porte di legno/PVC?

L’essiccatore richiede una distanza di almeno 20 cm lateralmente a finestre, porte e affini. Si consiglia di ricoprire tali materiali con alluminio riflettente, è comunque opportuno verificare la situazione dopo alcuni

minuti di funzionamento.

 

Cosa devo fare in presenza di cavi sopra / sotto intonaco?

Per i cavi sotto che sono collocati a 3-4 cm o più nello spessore nel muro, non sussisteranno problemi. Le condutture normalmente devono essere depressurizzate. I cavi al di sopra dell’intonaco devono essere protetti con un foglio di alluminio, è infatti necessario impedire l’irraggiamento diretto.

 

Posso usare l’apparecchio su pavimenti in legno?

Per l’essiccamento in camere con parchettature si richiede di collocare l’apparecchio su uno strato isolante, esempio alluminio.

 

 

Contattaci su WhatsApp